La scelta di un allarme antifurto per la casa spesso è soggetto agli ambienti da proteggere. Il primo pensiero al momento dell’acquisto è sempre dedicato all’interno, quando invece uno degli elementi essenziali da considerare per la sicurezza della propria casa, sono sempre gli spazi esterni.

Il giardino di casa o il balcone dell’appartamento infatti potrebbero essere una via di accesso per i malintenzionati, ma come proteggerti?

L’allarme si deve vedere

La protezione inizia sempre dall’esterno e nella maggior parte dei casi con uno dei deterrenti più efficaci: una sirena con lampeggiante.
La sirena infatti indica un luogo protetto e nella maggior parte dei casi, dissuade il malintenzionato, inducendolo a rinunciare ad un’eventuale intrusione.

Protezione esterna perimetrale

Per far partire la segnalazione, la sirena deve essere attivata dai vari sensori del sistema d’allarme, quindi tanto meglio che ci siano sensori già fuori dalla propria abitazione.
I sensori dedicati alle zone esterne sono di diversi tipologie. Ci sono rivelatori da esterno in grado di distinguere la presenza di un animale da quella di un uomo  che posizionati accuratamente sul balcone o sui muri esterni di casa, consentono di proteggere gli spazi esterni più prossimi, attivando l’allarme in caso di passaggio di una persona.

Con Diagral è possibile proteggere anche i varchi di casa, realizzando una vera e propria protezione perimetrale che ti permette di tenere aperte sempre le finestre di casa nel caso non si disponga di giardino o balcone ma il sito da proteggere è ai primi piani di una palazzina.

Con Diagral #ProteggoCasa